FOCUS ON: Ingegerd Råman

download

Forse il nome non vi suona così famigliare, o forse sì. In ogni caso vi basterà aprire il sito del famoso colosso del low cost dell’arredamento Ikea per scoprire qualcosa in più su questa designer svedese.

Ingegerd Råman nasce a Stoccolma nel 1943 e deve la sua formazione non solo alla Swedish School of Arts, Crafts and Design della capitale svedese, ma anche ai suoi studi presso l’Istituto Statale di Arte per la Ceramica di Faenza (RA). Grazie a questi suoi studi ed al suo innato senso per le forme semplici, è una delle più grandi ceramiste e designer scandinave.

lightshadows6

A partire dal 1999 fa parte del team di artisti della Orrefors, famosissima azienda che si occupa della produzione di oggetti in vetro di alta qualità. Per loro ha disegnato ed ideato oggetti di notevole genio e creatività, come la linea di lampade Light Shadows, magnifici oggetti anche con la luce spenta, che, una volta accesi, donano luci magiche alle stanze.

lightshadows1

L’ultima sua fatica artistica, però, è la linea VIKTIGT che ha firmato per Ikea, e che è disponibile nei negozi a partire da maggio 2016.

La linea, in edizione limitata, comprende oggetti e mobili del quotidiano, tutti connotati da materiali puri e naturali, linee semplici ed essenziali. L’artigianato proprio della designer incontra la grande produzione di massa di Ikea e questo non solo arricchisce entrambe le parti in questione, ma dà vita ad una sinergia che è percepibile in ogni singolo pezzo. Brocche e caraffe, ma anche cestini in bambù, sedie sgabelli e divani. Una linea quasi povera, ma di forte impatto emotivo.

viktigt-caraffa-con-bicchiere__0385713_PE558420_S4
Caraffa e bicchiere Viktigt

Oramai ci siamo abituati a questi viaggi di designer nelle terre dei comuni mortali con portafogli normali: ce lo insegna il grande marchio di abiti low cost H&M con le sue linee firmate da Balmain per esempio. Ma ancora una volta riusciamo a stupirci di quanto poco ci voglia per rendere cose semplici così speciali.

viktigt-divano-nero__0443793_PH132752_S4

[event] HOMI 2016

livingroom9

Si è concluso due giorni fa, presso i padiglioni di Fiera Milano, l’evento meneghino dedicato agli accessori per la casa e la persona. Homi è andato in scena nella sua edizione invernale, offrendo, agli esperti ed agli addetti del settore, la possibilità di visionare e conoscere le nuove tendenze per questo 2016, presentate da 1400 espositori, tra cui un significativo 20% di provenienza estera.

La Fiera è stata organizzata, come di consueto, nei vari satelliti per un totale di 10 macroargomenti espositivi, in grado di rappresentare al meglio il contemporaneo modello del vivere umano: Living Habits, dedicato agli arredi ed all’illuminazione, incluso il mondo della cucina; Home Wellness, satellite per il vivere bene la casa nel proprio quotidiano, dallo sport al bagno; Fragrances & Personal Care, vero e proprio laboratorio olfattivo per la persona e la casa; Fashion & Jewels, satellite dove esplorare ciò che ci portiamo con noi ogni giorno, dall’abbigliamento ai gioielli; Gift & Events, dove trovare tutto per eventi; Garden&Outdoor, dedicato alla nostra dimensione del vivere outdoor, con arredi ed oggetti in grado di rispecchiare il nostro mood anche all’esterno; Kid Style, satellite per i più piccoli, con approfondimenti sugli arredi a loro dedicati ed al loro abbigliamento; Home Textiles, dove trovare tutto per i tessili della nostra casa, dalle lenzuola agli organizer per biancheria; Hobby & Work, satellite dedicato di più alle nostre passioni, come viaggi, hobby e DIY; ed infine, il decimo satellite è il Concept Lab, dedicato, attraverso esperienze, al mondo degli store design.

Le novità che hanno maggiormente spiccato in questa prima edizione del 2016 (ricordiamo, infatti, che Homi tornerà protagonista a settembre) sono stati alcuni prodotti presentati da marchi noti. Il primo è l’estrattore di succhi tutto anni ’50 presentato da Smeg, neoarrivato nella gamma dei piccoli elettrodomestici del marchio italiano. Con questo prodotto, di certo Smeg cerca di stare al passo con i tempi, in un momento in cui si sente sempre la più diffusa esigenza di nutrirsi maggiormente di frutta e verdura. Particolarità del prodotto è la capacità di lavorare a freddo (con appena 43 giri al minuto), con un meccanismo a vite che, non impiegando lame, cerca di riprodutte il gesto della spremitura a mano. La seconda grande novità è la nuova declinazione di un grande classico della ditta finlandese Iittala: per celebrare gli 80 anni del vaso in vetro firmato Alvaro Aalto, la casa di design ha deciso di riproporre il vaso in una nuova tonalità verde smeraldo, e di unirlo a due vassoi in legno, chiaro tributo al rapporto dell’Architetto con la natura (per vedere tutta la linea clicca qui).

iittala-alvar-aalto-kokoelma-series-page-2016

Grande successo ha avuto, infine, la sezione Homi Class: nel padiglione 6, infatti, è stata messa in scena una nuova lettura contemporanea del classico, dove le aziende italiane, più inclini a questo stile, hanno potuto spiccare.